Nick Diaz vs. Robbie Lawler: La rivincita è la lotta Must-Make a Welterweight

UFC 171 è stato un grande fine settimana per la divisione welterweight. L’evento ha caratterizzato molte battaglie di alto profilo tra cui la lotta per il vacante campionato dei pesi Welter UFC tra Johny Hendricks e Robbie Lawler.

Lawler si avvicinò appena breve nel main event per Hendricks.

I punti di discussione non erano solo legati ai combattimenti. Nick Diaz è emerso durante le pesate per distruggere i combattenti dell’evento principale, e ha fatto sapere che vuole tornare in azione per una lotta per il titolo.

Una lotta per l’oro è improbabile. Diaz è stato assente dallo sport da quando ha lasciato cadere la sua ultima offerta per il titolo contro Georges St-Pierre. Per oltre un anno, se n’è andato e non è più classificato nelle classifiche ufficiali UFC divisional.

Indipendentemente da ciò, la mossa giusta per l’UFC è quella di mettere Diaz e Lawler uno contro l’altro in un incontro di eliminazione del titolo.

Hendricks, il campione appena coniato, è fuori infortunato. Recentemente ha avuto un intervento chirurgico per riparare il bicipite, e sarà fuori uso per qualche tempo. Ciò dà all’UFC un certo margine di manovra nel fare più incontri welter per determinare il prossimo contendente.

Diaz ha sputato a Joe Ferraro di Sportsnet (via Mike Johnston) che tutti faranno più soldi con lui nella foto del titolo, e questo è difficile da discutere. Il nativo di Stockton è una figura polarizzante che ha fan di MMA che acquistano pay-per-view per vederlo vincere o per vederlo picchiare.

Disegna. È interessante.

Lo stesso non si può dire per la lista di contendenti che sono attualmente in fila per i titoli di testa. Rory MacDonald, Tyron Woodley, Hector Lombard e altri sono buoni combattenti ma non hanno generato interesse da parte dei fan. Non sono riusciti a promuovere se stessi.

Eric Bolte-USA TODAY Sports

Lawler ha perso per poco a UFC 171, ed è il numero 1 della classifica dei pesi welter nella divisione. Egli è una lotta di distanza dalla sfida per la cinghia ancora una volta. Diaz è la pellicola perfetta.

I due si incontrarono per la prima volta a UFC 47 nel 2004. Diaz ha stordito tutti con un knockout sul potente Lawler nel secondo turno.

Da quel momento, entrambi gli uomini sono cresciuti come combattenti e personalità. Hanno trovato il successo al di fuori dell’Ottagono e sono tornati meglio che mai.

Se Diaz vuole un’altra title shot, una lotta contro Lawler è il suo percorso più veloce. Può battere il primo contendente e rimettersi in prima linea nella divisione. Lawler avrà l’opportunità di vendicare una delle sue prime perdite, riaffermare la sua affermazione come primo contendente e ottenere il suo prossimo titolo.

Stilisticamente, questo è il tipo di combattimento che l’UFC saliva.

Questa è la lotta perfetta. Due combattenti aggressivi e a tutto tondo che alla fine si divertono a scambiare colpi mentre cercano un knockout. Lawler e Diaz sono commerciabili, e la lotta genererebbe un sacco di interesse.

Nella nuova era delle MMA, senza GSP e altre stelle, l’UFC ha un disperato bisogno di combattimenti che vendono.

Questo vende.

È una lotta che tutti vorrebbero vedere, ed è per questo che l’UFC ha bisogno di firmare la rivincita con una title shot sulla linea.

Questo è il momento giusto per fare la rivincita. Nick Diaz vs. Robbie Lawler II sarebbe la lotta da non perdere del 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.