MILLENNIALEYE

I tempi sono certamente cambiati in medicina; con una riduzione dei redditi, il consolidamento delle pratiche, l’integrazione ospedaliera, il caos assicurativo e la richiesta di vedere più pazienti, molti sono stati dissuasi dall’intraprendere una carriera in medicina. Detto questo, i tempi sono anche eccitanti in medicina con terapie innovative e modalità di imaging, somministrazione di farmaci, tecniche minimamente invasive e longevità complessiva negli esseri umani. Rifarei di nuovo l’oftalmologia? Puoi scommetterci!

La cura degli occhi comprende l’optometria e l’oftalmologia; per coloro che sono interessati alla cura degli occhi dopo la scuola medica tradizionale, l’oftalmologia offre decenni di soddisfazione! Mi sto avvicinando al mio secondo decennio di pratica e ho amato ogni minuto di esso. Ho la capacità di prendermi cura degli occhi dei pazienti, sia chirurgicamente che medicalmente; mi occupo anche dei pazienti in modo longitudinale, cioè delle malattie della superficie oculare, del glaucoma e delle distrofie corneali. Sono raramente all’interno dell’ospedale, che di solito è un centro di “confusione” in questi giorni con burocrazia, inefficienze lente e suono surround “dov’è il grafico”. La maggior parte dei nostri interventi chirurgici in questi giorni sono fatti in centri di chirurgia ad alta capacità e all’avanguardia.

Un altro motivo per cui l’oftalmologia è un’ottima scelta è che abbiamo la fortuna di praticare una specialità basata sul consumismo, sull’alta tecnologia e sugli eccellenti risultati complessivi. Tutto questo può essere raggiunto in una settimana lavorativa di 40-50 ore con rare visite in ospedale! Infine, i pazienti si preoccupano della loro visione, che si tratti di una visione fluttuante, di un galleggiante, di un corpo estraneo o della necessità di essere senza lenti a contatto.

È bello essere necessari e avere la capacità di influenzare la visione su così tante scale.

Jai G. Parekh, MD, MBA, è Managing Partner presso Brar-Parekh Eye Associates a Woodland Park, New Jersey, e professore associato clinico di oftalmologia presso New York Eye & Ear Infirmary di Mt. Sinai / Icahn Scuola di Medicina a Mt. Sinai a New York. Dr. Parekh può essere raggiunto a [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.