La NHL dovrebbe riportare la Coppa del Mondo di Hockey, a una condizione

La NHL sta considerando di riportare la tanto diffamata Coppa del Mondo di Hockey torneo nel 2020. Ecco perché dovrebbe.

La Coppa del Mondo di Hockey 2016 è stata un mixed bag per la NHL. Il torneo a otto squadre, che era la loro presunta risposta a respingere un viaggio alle Olimpiadi in 2018, ha avuto momenti di divertimento per gli appassionati di hockey, ma nel complesso non ha attirato ascolti televisivi negli Stati Uniti come la NHL aveva sperato.

All’inizio di quest’anno, la NHL e la NHL Players’ Association avevano scartato i piani per una Coppa del Mondo 2020 a causa dei colloqui che cadevano a pezzi durante le loro riunioni del contratto collettivo. Con la notizia di fine agosto che la NHL e la NHLPA non opteranno fuori dall’attuale CBA, i colloqui sembrano essere tornati per riportare la Coppa del Mondo di hockey per un’altra corsa.

Il vice commissario della NHL Bill Daly, parlando ai media prima dei Philadelphia Flyers e dei Chicago Blackhawks 2019 NHL Global Series a Praga venerdì, ha dichiarato che la lega e l’associazione dei giocatori hanno esaminato la riapertura dell’opzione di una Coppa del Mondo di hockey 2020.

“Siamo totalmente, al 100% allineati con l’Associazione dei giocatori sul valore di quella proprietà, per far crescere il gioco e promuovere il gioco e creare un torneo competitivo e divertente. La forma che ci vuole e il tempo che ci vuole e i dettagli, è sempre difficile elaborare i dettagli.”

Daly ha anche detto ai media che la NHL sta cercando di sviluppare il proprio calendario internazionale per almeno i prossimi tre anni con eventi e tornei sanzionati dalla lega, di cui la Coppa del Mondo di Hockey sarebbe uno.

La rinascita della Coppa del Mondo di Hockey sarebbe una piacevole sorpresa, considerando che la NHL non ha fatto quasi i profitti che pensavano di avere dal torneo tenutosi nel 2016. Mentre la NHL e la NHLPA sono ancora apparentemente in trattative preliminari per riportare la Coppa del Mondo di hockey, la lega dovrebbe considerare di riportare il torneo e mantenerlo divertente mentre ci sono.

La parte migliore della Coppa del Mondo di Hockey 2016 è stata, senza dubbio, Team North America e Team Europe, le due squadre all-star che sono state create da giocatori di varie nazionalità. Team North America ha catturato il cuore di molti, in quanto erano composti da giocatori sotto i 23 anni, e ha messo giocatori come Connor McDavid, Auston Matthews, Johnny Gaudreau e Nathan MacKinnon in una squadra insieme.

La squadra è stata in giro solo per poche settimane, ma ha prodotto alcuni dei migliori momenti di hockey mentre erano sul ghiaccio insieme, incluso questo straordinario contro la Svezia che li ha solidificati come eroi popolari per i secoli.

Team Europe, d’altra parte, ha scioccato molti nella Coppa del Mondo di Hockey. La squadra, composta da giocatori provenienti da otto paesi europei che non erano già rappresentati nel torneo, ha battuto il Team USA nella loro prima partita e alla fine è arrivata alla finale del torneo contro il Canada. Anche se il Team Europe ha perso la finale della Coppa del Mondo di Hockey in Canada 3-1, la loro storia perdente ha fatto notizia in tutto il torneo.

Tuttavia, prima che la NHL inscenasse la Coppa del Mondo di Hockey all’inizio di quest’anno, Daly ha annunciato che il prossimo torneo non presenterà squadre come Team North America e Team Europe, chiudendo di fatto la porta a divertenti “super team” come abbiamo visto in 2016.

“Penso che abbiamo fatto il Team Europe e il Team Under-23 come una sorta di una tantum, una tantum”, ha detto Daly al quarto periodo di novembre 2018. “Penso che la nostra preferenza probabilmente sarebbe quella di avere voci nazionali, ma nulla è scolpito nella pietra.”

Se la NHL e la NHLPA riportano la Coppa del Mondo di Hockey, la lega dovrebbe anche invertire la loro posizione sulle squadre alternative. La Coppa del Mondo di hockey 2016 è stata ricordata dagli appassionati di hockey a causa della loro inclusione di squadre come Team North America e Team Europe, non perché il Team Canada ha vinto ancora una volta un importante evento di hockey e gli Stati Uniti non sono riusciti a medaglia dopo una disastrosa esibizione. Mentre ha fatto per un torneo non ortodosso-e una serie molto strana di maglie-lo sport dell’hockey è stato reso migliore e più strano dalle esistenze di quelle squadre.

La Coppa del Mondo di Hockey non avrà mai lo stesso calibro di professionalità che fanno le Olimpiadi, e la NHL dovrebbe abbracciare questo fatto, non rifiutarlo, con qualunque cosa decidano di fare per il futuro del torneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.