Ex-moglie di Nate Newton: Cowboys consapevolmente sostenuto un tossicodipendente

Dallas Cowboys proprietario Jerry Jones è stato sotto il fuoco per tutta la stagione per la firma e supporto difensivo fine Greg Hardy, che era stato condannato a due conti nazionali d’assalto nel luglio 2014, prima che il caso è stato abbandonato in appello, quando la presunta vittima non è riuscito a comparire in tribunale.

L’ex moglie dell’ex guardalinee offensivo dei Cowboys Nate Newton afferma che la situazione di Hardy non è la prima volta che l’organizzazione sostiene consapevolmente un aggressore.

In un’intervista con Maggie Gray di SI Now, Dorothy Newton rivela che non solo i Cowboys sapevano degli abusi “emotivi” e “verbali” inflitti a lei da Newton mentre era un giocatore, ma hanno anche favorito la sua violenza, che lei dice essere stata una base del loro matrimonio.

“Era qualcosa che accadeva abbastanza spesso”, disse Dorothy a Gray. “Sono appena diventato il risultato del suo modo di liberare rabbia e frustrazione e di molte cose con cui aveva a che fare.”

Secondo Dorothy, il rappresentante marketing esterno di Nate una volta tradì la sua fiducia e rivelò il suo presunto abuso a qualcuno all’interno dell’organizzazione Cowboys. La parola passò a Nate, e quella che seguì fu una delle peggiori notti della vita di Dorothy.

“Fu allora che tornò a casa e spinse un tavolo da cucina su misura nel mio stomaco incinta e lo raschiò, grazie a Dio, e mi sparò anche”, disse Dorothy.

SI ha contattato i Dallas Cowboys per un commento, ma non ha ancora ricevuto risposta. AGGIORNAMENTO: SI ha tentato di raggiungere i Cowboys in precedenza, ma un’e-mail è stata erroneamente inviata all’indirizzo sbagliato. I Cowboys sono ora a conoscenza di questa storia e potrebbero emettere una risposta.

Nate Newton è stato un membro dei Dallas Cowboys dal 1986 al ’98. Fu convocato per il Pro Bowl cinque volte e vinse tre Super Bowl con Dallas.

Guarda l’intervista completa di Dorothy Newton con Maggie Gray qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.