Evitare i classici Cavalli di Alimentazione idee sbagliate

Evitare i classici Cavalli di Alimentazione idee sbagliate

Pubblicato l ‘ 8 febbraio, 2013 | Tags: Salute, cura del cavallo, cavallo di alimentazione, Nutrizione

Amy M Gill, PhD

Scarica il PDF

internet contiene una pletora di informazioni su ogni argomento sotto il sole. Ci vuole un po ‘ di abilità e conoscenza per determinare quali informazioni sono accurate e cosa no. Quando si tratta di informazioni sull’alimentazione dei cavalli, Internet può essere molto confusa. Per nutrire correttamente il tuo cavallo, hai bisogno di informazioni pratiche e scientifiche aggiornate da una fonte qualificata. Per aiutare a mettere le cose in chiaro, ecco lo scoop su alcuni miti di alimentazione e inesattezze.

bay mustang sniffing Triple Crown feed bags

MITO: Melassa è un grande contributo al contenuto complessivo di zucchero di mangime per cavalli.

VERITÀ:

La melassa è lo sciroppo ottenuto dalla lavorazione di vari prodotti come le barbabietole da zucchero e la canna da zucchero. La melassa di canna da zucchero è comunemente usata nei mangimi equini. Recentemente, con la consapevolezza che troppo amido e zucchero possono portare a disturbi metabolici come la resistenza all’insulina (IR), la miopatia da stoccaggio di polisaccaridi equini (PSSM) e la malattia di Cushing, molte persone si chiedono se la melassa debba essere inclusa nei mangimi per cavalli.

In realtà, la quantità di melassa aggiunta al mangime per cavalli (tra il 3-10% massimo) non è generalmente abbastanza elevata da influenzare il contenuto totale di amido e zucchero della razione. Ad esempio, un cavallo che consuma 8 libbre. di mangime per cavalli con melassa al 5% (tasso di inclusione tipico della maggior parte dei mangimi) sta ottenendo solo 182 g di melassa. La maggior parte dei prodotti melassa commerciali contengono solo il 40% di zucchero, quindi un cavallo sta mangiando solo un ulteriore 73 g o 2,6 once. di zucchero dalla melassa.

In confronto, in che modo altri mangimi influenzano il carico di carboidrati (zucchero + amido) della razione equina totale? I cavalli che mangiano grandi quantità di fieno consumano in genere fino a quattro volte più zucchero e amido rispetto ai cavalli che mangiano mangimi con melassa al 5%. L’avena e altri cereali, come il mais e l’orzo, contribuiscono oltre tre volte più carboidrati della melassa e il pascolo fresco è ancora più alto nel contenuto di zucchero rispetto al fieno. Pertanto, la melassa contribuisce meno zucchero e amido nell’alimentazione dei cavalli rispetto all’avena e ad altri cereali. Quindi non aver paura della melassa nei mangimi per cavalli; aiuta con l’appetibilità e inumidisce il mangime.

MITO: Nutrire un integratore proteico, vitaminico e minerale che contiene il 30% di proteine è troppo per qualsiasi cavallo.

VERITÀ:

Un integratore del 30% è progettato per fornire proteine (aminoacidi), vitamine e minerali senza calorie extra da grassi, fibre o amido. Viene utilizzato quando un cavallo è troppo pesante, un cavallo in crescita sta avendo problemi di sviluppo scheletrico, o un cavallo, in buone condizioni e ottenere abbastanza calorie da fieno e/o pascolo, ha semplicemente bisogno di nutrienti fortificazione. Qualsiasi integratore formulato per questo uso dovrebbe essere alimentato ad una velocità di 1-3 libbre. al giorno, quindi i grammi effettivi di proteine, vitamine e minerali sono gli stessi di quelli alimentati in un concentrato alimentato a un tasso più elevato.

Usando solo proteine come esempio, che sembra essere l’unica persona nutriente più confusa, un cavallo che consuma 2 libbre. (908 g) di un integratore proteico al 30% al giorno sta mangiando solo 272,4 g di proteine al giorno (fornito dal supplemento). Lo stesso cavallo mangiare 6 lbs. di una razione di grano proteico 12% in realtà ottiene più grammi di proteine (326,9 g) che se consumasse solo 2 libbre. di 30% supplemento. E ‘ semplice matematica-30% da 2 lbs. contro 12% da 6 libbre.

MITO: gli integratori congiunti devono essere pre-aggiunti al mangime dal produttore.

VERITÀ:

Mettere integratori articolari in un feedbag è una cattiva idea. Gli integratori congiunti sono necessari in quantità specifiche per essere efficaci, ma non tutti i cavalli devono mangiare la stessa quantità di mangime. Pertanto, se un sacchetto di mangime conteneva già un supplemento congiunto, ogni cavallo deve mangiare la stessa identica quantità di mangime per ottenere la giusta quantità di integratore. Questo è impossibile da regolare, quindi è meglio aggiungere individualmente il supplemento al mangime di ogni cavallo.

MITO: I mangimi non devono contenere quantità aggiunte di alcuni minerali o altri nutrienti perché si trovano naturalmente nei foraggi e nei cereali.

VERITÀ:

Sfortunatamente, la natura non è perfetta e non tutti i minerali nei mangimi naturali sono disponibili e utilizzabili. Alcuni minerali, come il ferro, sono disponibili solo per il 25% in forma inorganica. Quindi, anche se il foraggio sembra fornire un sacco di ferro, in realtà, un cavallo ha bisogno di consumare più ferro per soddisfare il suo fabbisogno giornaliero. Per questo motivo, è prudente che un buon produttore di mangimi aggiunga più ferro e altri nutrienti per alimentare le formulazioni per aiutare a bilanciare ciò che la natura non può fornire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.