Come Lionsgate ha ucciso il sequel di My Bloody Valentine

Il regista di My Bloody Valentine George Mihalka aveva quasi fatto un sequel ufficiale del classico slasher until fino a quando Lionsgate non è stato coinvolto nel progetto.

Uno dei più intriganti slashers degli anni ‘ 80 è, senza dubbio, My Bloody Valentine di George Mihalka. Il leggendario regista Quentin Tarantino è andato a verbale per dire che è il suo film slasher preferito. Sembra che la maggior parte dei fan dell’orrore che hanno visto questo film lo amano, il che rende ancora più strano non c’era mai stato un sequel.

Dopo aver catturato questo classico brutale sul grande schermo al Slash-O-Rama dello scorso fine settimana, ho avuto modo di pensare al fatto che il film non ha avuto un sequel quando la maggior parte degli altri film slasher ha fatto. Curioso di sapere perché, ho saltato su Google e ho trovato questo articolo da Sanguinoso-Disgustoso che spiega l’intera storia. Avevo perso questa storia al momento, quindi è una notizia per me (e presumibilmente, se stai leggendo questo, è probabile che sia nuovo anche per te).

Apparentemente, ci sarebbe stato davvero un sequel, intitolato al momento come Return of the Miner. Ambientato quasi 30 anni dopo gli eventi dell’originale, avrebbe riportato indietro molti dei personaggi sopravvissuti, continuando la stessa storia. Come spiega Mihalka:

“Nel sequel, la ragazza sopravvissuta (Lori Hallier) sposò il ragazzo sopravvissuto (Paul Kelman) e divenne il capo della polizia della città. Ed è diventato un ubriaco. Sarebbero stati i due personaggi principali che hanno mantenuto l’azione.”

Che sounds in realtà suona abbastanza impressionante! Abbiamo l’uomo dietro il film originale che scrive e dirige questo sequel, con gli stessi personaggi che tornano pure. Non c’è modo migliore di mantenere lo spirito del film del 1981. Meglio ancora? Paramount era abbastanza interessato a comprare la sceneggiatura, che quasi impostare gli ingranaggi di pre-produzione in movimento.

Quindi, questo ci porta a questa domanda: WTF è successo?

Apparentemente, tanto Paramount quanto la sceneggiatura di Mihalka, erano più impressionati dai soldi di Lionsgate. Un ragazzo in un vestito laggiù è stato travolto dalla tendenza del remake horror in corso in quel momento, e ha voluto dare a MBV lo stesso trattamento. Quindi Paramount ha scaricato la storia di Mihalka nel gabinetto in modo da poter fare un remake. E la parte peggiore, almeno per Mihalka, è che evidentemente non è affatto un fan del risultato:

“Quando ci sono stati colloqui per rivisitare il mio Bloody Valentine, avevo scritto un sequel, che hanno comprato only solo per accantonarlo. Un ragazzo a Lionsgate ha deciso il remake dovrebbe essere un ” film data.”Ora, non abbiamo nemmeno capito cosa sia un film di data. Così hanno inscatolato il mio copione. Mi hanno comprato. Avevamo pensato che ce l’avrebbero fatta, ma con nostra sorpresa, l’hanno accantonata. La dannata cosa che mi ha infastidito del remake è che tutti corrono in giro per essere uccisi con un’ascia. La stessa ascia. Diventa noioso. Assolutamente noioso.”

Sono sicuro che deve davvero pungere per Mihalka, ma fa schifo anche per i fan del film originale. In effetti, mi dispiace guardare la storia, perché ora sono ancora più depresso per il sequel che non succede mai. Ma immagino che sia solo spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.