Come eseguire un nodo Nano

Il protocollo Nano è stato costantemente migliorato dagli sviluppatori. Al giorno d’oggi, è possibile eseguire un nodo Nano su un server Dig 5/mese (DigitalOcean) facilmente. In questo articolo, vi insegnerò come eseguire un nodo Nano su un server Dig 5/mese (DigitalOcean), ma è possibile seguire questo tutorial su un Linux.

Prima di tutto, dovremmo creare una goccia su DigitalOcean. A tale scopo, è necessario fare clic sul pulsante verde “Crea” e quindi selezionare l’opzione “Droplet” per avviare la configurazione droplet.

In questo tutorial, useremo la distribuzione Ubuntu 18.04 x64. Inoltre, installeremo Docker facendo clic sulla scheda “App con un clic” e selezionando Docker.

La più semplice goccia ha un costo di $5 al mese, questo è sufficiente per eseguire un Nano nodo, in quanto le configurazioni sono 1 GB di RAM, 1-core CPU, 25 GB di storage SSD e 1TB di dati mensili di trasferimento.

Selezioniamo la regione in cui verrà ospitato il server, l’opzione predefinita è San Francisco 2, ma puoi scegliere quella che preferisci a seconda della tua regione. Inoltre, non dobbiamo dimenticare di selezionare IPv6 come opzione aggiuntiva nella configurazione. Alla fine, puoi selezionare un nome per il tuo droplet (oppure puoi mantenere il nome predefinito) e fare clic sul pulsante verde “Crea”.

Ora, nella pagina del nostro droplet, avremo diverse opzioni di gestione dei nostri server, uno di loro è l’opzione “Accesso”, che ci dà la possibilità di accedere al terminale del nostro server dal browser. A tale scopo, selezionare l’opzione” Accesso “e fare clic sul pulsante blu” Avvia console”.

Per accedere al terminale, è necessario il login (che è’ root ‘ di default) e anche la password, che verrà in un messaggio nella tua email. Al primo accesso, ti verrà richiesto di inserire la password corrente e di inserire una nuova password, per cambiarla.

Ora che stiamo accedendo al terminale della nostra droplet, possiamo finalmente iniziare l’installazione e la sincronizzazione del nostro Nano nodo! Se stai seguendo questo tutorial su un server diverso da Digital Ocean o sul tuo personal computer, i comandi dovrebbero essere gli stessi. (Ricorda solo di installare Docker sulla tua macchina).

il primo comando ci sarà di importazione ufficiale Nano mobile contenitore, quindi, è necessario immettere il seguente comando nel terminale:

sudo docker pull nanocurrency/nano

Ora abbiamo l’ufficiale nodo Nano contenitore, e abbiamo solo bisogno di attivare per iniziare a usare il nostro nodo. A tale scopo, è necessario immettere il comando:

sudo docker run -d -p 7075:7075/udp -p 7075:7075 -p :7076:7076 -v ~:/root nanocurrency/nano

Per verificare se i contenitori sono attualmente attivi, si dovrebbe inserire il seguente comando:

docker ps

Il nome del nostro contenitore corrente è “gallant_turing”, questo nome è generato in modo casuale da scaricatore di porto e servirà a fare riferimento al contenitore (il nome del contenitore sarà più probabile essere un altro), per esempio, quando si vuole chiudere:

docker kill gallant_turing

Se si desidera aggiornare il nodo, chiudere il contenitore corrente, utilizzare il comando per scaricare nuovamente il contenitore ufficiale e quindi il comando per avviare il contenitore. Pertanto, il nodo verrà aggiornato alla versione più recente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.