Blog

cuscini per national sleeping day Prendi i tuoi cuscini: National Public Sleeping Day è proprio dietro l’angolo, il 28 febbraio. Come festeggiare: fare un pisolino in pubblico. Ecco fatto. La vacanza dubbia e oscura risale al 2011, e da allora i blogger e le organizzazioni di notizie lo hanno usato per discutere di problemi di salute del sonno, o lo usano come scusa per eseguire una foto sfacciata del loro capo che dorme mentre è in orologio.

Anche se è stato creato da uno studente universitario annoiato o da un drone da ufficio oberato di lavoro (le sue origini sono torbide), forse il giorno del sonno pubblico dovrebbe diventare una festa riconosciuta a livello nazionale. Dati i nostri stili di vita frenetici, sempre più americani stanno avendo difficoltà a ottenere un buon riposo notturno. Ora, alcune persone possono cavarsela solo poche ore di sonno a notte. (Se hai un neonato, lo sai fin troppo bene. Secondo una stima, i bambini possono causare ai loro genitori di perdere tra 400 e 750 ore di sonno durante il loro primo anno da solo. Nella sua autobiografia del 2010, il chitarrista dei Rolling Stones Keith Richards si vantava di essere riuscito a passare nove giorni senza dormire.

Un ragazzo di nome Randy Gardner detiene il record scientificamente documentato per il periodo più lungo di insonnia. Riuscì a rimanere sveglio per 264 ore (circa 11 giorni) nel 1964. Nel frattempo, Guinness World Records sostiene che il vero record si attesta a 449 ore (che funziona a 18 giorni, 17 ore). È stato ambientato nel 1977 in Inghilterra da una donna di nome Maureen Weston, che presumibilmente è riuscita a rimanere sveglia così a lungo durante una “maratona di sedie a dondolo.”

Ma per quelli di noi senza questi poteri sovrumani, la privazione del sonno può causare alcuni problemi molto reali. Uno studio del 2012 dei Centers for Disease Control and Prevention suggerisce che ben 40 milioni di lavoratori negli Stati Uniti ottengono meno di sei ore di sonno a notte, significativamente meno dei sette-nove raccomandati dalla National Sleep Foundation. Questa è una grande preoccupazione, soprattutto considerando che circa il 20% degli incidenti stradali negli Stati Uniti sono causati da sonnolenza. Non ottenere abbastanza sonno può anche causare problemi di salute come la depressione e portare a infortuni sul lavoro.

Quindi, quando il tuo capo ti trova a dormire alla tua scrivania il 28, assicurati di dirgli che stai celebrando una festa nazionale per la buona salute di te stesso e dell’America.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.