9 di Beneficenza e Atleti di Tutti i Tempi

Può 10, 2011
Da Howard Cosmell

Scrittore per Totale Pro Sport, Dal mese di luglio 21, 2010

gli atleti Professionisti hanno lavorato duro per arrivare dove sono, e continuano a lavorare sodo ogni giorno per rimanere al top del loro gioco. Tuttavia, il ragazzo che raccoglie la mia spazzatura funziona dannatamente duro, troppo. Lo stesso vale per il tizio che guida l’autobus lungo la mia strada e la signora che mi porta la posta. Ma non vengono pagati milioni di dollari all’anno. Ora, non sto dicendo che gli atleti professionisti non dovrebbero essere pagati molto. Sto solo dicendo che, anche con tutto il loro duro lavoro, sono ancora abbastanza fortunati che sono nati con capacità naturali e hanno fornito l’opportunità di svilupparlo. E mentre la cultura TMZ di oggi preferisce concentrarsi sulle attività meno virtuose delle nostre celebrità dello sport, ci sono anche moltissimi che sanno quanto sono fortunati e restituiscono alla società. Invece di passare tutto il loro tempo libero a rilassarsi sulle isole tropicali sorseggiando Mai Tais, vanno in giro a visitare i bambini malati e donando denaro alle scuole del centro città. Quindi prendiamoci un momento per accendere i riflettori sui bravi ragazzi per una volta, invece che i dopes vengano arrestati per aver sparato alle persone nei night club (di solito membri dei Cincinnati Bengals). A tal fine, ecco 9 degli atleti professionisti più caritatevoli di tutti i tempi.

9. David Robinson (Pallacanestro)

Era conosciuto semplicemente come” The Admiral ” durante i suoi giorni nei campionati NBA vincendo per i San Antonia Spurs. Ma oltre ad essere uno dei più grandi centri nella storia del basket, David Robinson è anche un tizio seriamente generoso. Nel 1997, Robinson donò 5 milioni di dollari senza precedenti per fondare un’accademia di preparazione universitaria in un quartiere economicamente sfidato di San Antonia. Ma non si è fermato a 5 milioni di dollari. Infatti, ad oggi, David Robinson e sua moglie hanno donato oltre $11 milioni a Carver Academy. E non porta nemmeno il suo nome. Tuttavia, il premio di servizio alla comunità della NBA è.

Fonte http://en.wikipedia.org/wiki/David_Robinson_(basketball)

8. Eric Lindros (Hockey)

Nel novembre 2007, il giorno in cui ha annunciato il suo ritiro ufficiale, l’ex NHL all-star e MVP Eric Lindros ha anche annunciato che avrebbe fatto una donazione di dollar 5 milioni di dollari al London Health Sciences Centre di Londra, Ontario. Lindros è nato in ospedale, e nel corso della sua carriera ha avuto numerose procedure eseguite lì. Ora, può sembrare strano che il regalo da 5 milioni di dollari di Lindros sia superiore al regalo da 11 milioni di dollari di David Robinson. Ma quello che devi capire è questo: nel corso della sua carriera, David Robinson ha guadagnato il doppio di Eric Lindros. In altre parole, per un giocatore di hockey, 5 milioni di dollari sono piuttosto caritatevoli.

Fonte http://sports.ca.msn.com/other/photos/gallery.aspx?cp-documentid=26281909 & pagina=3

7. Il film è stato prodotto da)

Non è chiaro esattamente quanti soldi Warrick Dunn abbia donato nel corso degli anni, ma quel numero (indubbiamente enorme) non è importante. Il numero che è importante è 100. Questo è il numero di famiglie monoparentali l ” ex Tampa Bay Buccaneer ha aiutato facendo un acconto su una casa. Il suo obiettivo, con le sue case per il programma Vacanze, è quello di aiutare altri genitori single fornire ciò che sua madre—un agente di polizia ucciso mentre lavorava come guardia di sicurezza per fare soldi extra—non è mai stato in grado di fornire: la loro casa. Parla di un impatto diretto nella tua comunità.

Fonte http://en.wikipedia.org/wiki/Warrick_Dunn#Charity

6. Andre Agassi (Tennis)

Il grande tennista Andre Agassi non ha avuto un’educazione da country club di classe. Suo padre armeno-assiro era un po ‘ un taskmaster che una volta ha costretto il prodigio del tennis di 9 anni a giocare una partita contro la leggenda del calcio Jim Brown per $10,000 (in seguito ridotto a $500 dopo che Agassi ha vinto i primi due set 6-3). Questo probabilmente spiega perché ha continuato a essere un giovane ribelle la cui carriera tennistica è quasi finita prima che iniziasse. Oggi vuole assicurarsi che gli altri ragazzi abbiano le stesse seconde possibilita ‘ che ha avuto. Così nel 2001, nella sua città natale di Las Vegas, Agassi ha fondato una scuola charter senza tasse scolastiche per giovani a rischio chiamata Andre Agassi Preparatory Academy. Dal solo 2007 Agassi ha donato oltre $3.000.000.

Fonte http://en.wikipedia.org/wiki/Andre_Agassi#1970.E2.80.931985:_Early_life

5. Tiger Woods (Golf)

Gli ultimi due anni sono stati piuttosto ruvidi (inserire golf scherzo qui) per Tiger Woods. La sua immagine pubblica è diventata un po ‘ appannata, per non dire altro. Quindi si potrebbe supporre che Tiger è in questa lista semplicemente perché ha donato un camion di denaro come un patetico stratagemma di pubbliche relazioni. Ma sono qui per dirti, non importa cosa pensi dei suoi misfatti sessuali, i ragazzi sono legittimi quando si tratta di beneficenza. Ha donato million 9,5 milioni nel 2007 e un altro $1.35 milioni nel 2008 al fondo di borse di studio Earl D. Woods Sr. e al Tiger Woods Learning Center, entrambi i quali aiutano i bambini meno abbienti a raggiungere il college.

Fonte http://www.givingback.org/Programs_Services/GivingBack30.html

4. Lance Armstrong (Ciclismo)

Lance Armstrong ha fatto tante cose incredibili. Ha battuto il cancro ai testicoli. Ha vinto il Tour de France sette volte di fila. Ha fatto sì che gli americani prestassero attenzione al Tour de France. Ha ottenuto tutti e il loro zio di indossare braccialetti gialli goofy. E, ultimo ma non meno importante, in mezzo a tutte queste altre cose, ha fondato una delle fondazioni di beneficenza di maggior successo nella memoria recente. Oltre a dare discorsi e agitando altre persone ricche a donare soldi per la ricerca sul cancro, Armstrong stesso si è impegnato a donare $5.000.000 in dieci anni nel 2008, mettendo i suoi soldi dove la sua bocca è.

Fonte http://www.givingback.org/Programs_Services/GivingBack30_2008.html

3. Dikembe Mutombo (Pallacanestro)

Era conosciuto soprattutto per il suo marchio di fabbrica “no, no, no” finger wag dopo aver bloccato i colpi, ma ora ex giocatore difensivo dell’anno NBA Dikembe Mutombo è meglio conosciuto per la sua straordinaria dedizione alla beneficenza. Nel 1997 ha fondato la Fondazione Dikembe Mutombo per migliorare la vita delle persone nella sua nativa Repubblica Democratica del Congo. Dal 2001 ha donato almeno $15 milioni di dollari per costruire un ospedale nella sua città natale di Kinshasa. Questo sta mettendo a frutto il tuo enorme stipendio.

Fonte http://www.nba.com/rockets/news/Mutombo_Named_Most_Generous_At-160367-822.html

2. Roberto Clemente (Baseball)

I primi due nomi di questa lista provengono da un’epoca in cui gli atleti professionisti non erano bazillionaires. Quindi essere “caritatevoli” allora significava più che dare soldi. Significava dare di te stesso, e utilizzando il tuo status di celebrità per attirare l’attenzione sulla situazione degli altri. In arrivo al numero 2, quindi, è uno dei più grandi giocatori di baseball e uno dei più importanti filantropi di tutti i tempi: Roberto Clemente dei Pittsburgh Pirates. Clemente ha fatto $125.000 nel 1970. Oggi, con l’inflazione, sarebbe un po ‘ meno di un milione di dollari. Non era un marchio in sé e per sé come i Lebron e i TOS che abbiamo oggi. Ma, oltre ad essere una sorta di Latino Jackie Robinson, rendendo i giocatori latinoamericani mainstream nella Major League Baseball, Clemente ha lavorato instancabilmente per portare denaro, cibo e altri beni disperatamente necessari ai poveri nella sua nativa Puerto Rico, così come altrove in America Latina. E se non consegnava la merce, teneva delle cliniche di baseball per bambini. Roberto Clemente è morto all’età di 37 anni. Stava portando cibo e rifornimenti per aiutare le vittime di un terribile terremoto in Nicaragua quando il suo aereo si è schiantato. Anche se scioccante e tragico, la sua morte era appropriato. Oggi, premio umanitario della Major League Baseball è chiamato il premio Roberto Clemente.

Fonte http://www.robertoclemente.si.edu/english/virtual_legacy.htm

1. Muhammad Ali (Boxe)

L’eredità caritatevole di Muhammad Ali non si misura in segni di dollari e decimali, ma dalle innumerevoli storie della sua volontà di portare gioia agli altri. Come il Presidente Barack Obama: “Abbiamo ammirare l’uomo che non ha mai smesso di usare la sua celebrità per bene — l’uomo che ha contribuito ad ottenere il rilascio di 14 ostaggi Americani dall’Iraq nel 1990, che viaggiò per il Sud Africa su Nelson Mandela rilascio dal carcere, che si è recato in Afghanistan per aiutare lottando scuole delle Nazioni Unite Messaggero di Pace; e che abitualmente visita i bambini malati e i bambini con disabilità in tutto il mondo, dando loro il piacere della sua presenza e l’ispirazione del suo esempio.”Muhammad Ali è il primo, l’originale atleta di beneficenza. E ci lavora da 50 anni.

http://www.usatoday.com/sports/boxing/ali.htm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.