4 miti sui Millennials sballati (più 4 dichiarazioni vere)

Millennials, o il gruppo che varia da età 24 a 39 in questo momento, sono un importante demografico con il proprio insieme di caratteristiche tipiche Millennial. A partire dal 2016, questa coorte costituisce più della forza lavoro di qualsiasi altra generazione, secondo Pew Research Center. Le abitudini dei Millennials hanno anche cambiato il modo in cui le cose funzionano: dall’aumento dello shopping online alla normalizzazione del parlare di problemi di salute mentale.

Mentre sappiamo molto sulla generazione Millennial già, ma molti Millennials ottenere cattivi ripetizioni e ci sono ancora un sacco di miti galleggianti intorno su di loro. Un nuovo studio condotto da Zety mostra che ci sono quattro miti principali su questa generazione. Date un’occhiata a quei miti e scoprire i fatti reali circa la generazione millenaria.

Pubblicità
Pubblicità

Quali sono i miti sulla generazione millenaria?

Mito 1: i millennial hanno meno probabilità di sposarsi rispetto alle altre generazioni.

Fatto: l ‘ 87% degli intervistati ha dichiarato di credere che i Millennial abbiano meno probabilità di sposarsi rispetto alle generazioni precedenti, e il 93% dei Baby Boomer che hanno risposto al sondaggio ha affermato che i Millennial non hanno fretta di sposarsi.

Ma la verità è che i Millennial si sposano più tardi di quelli delle generazioni precedenti. L’età media per sposarsi negli 1970 era di circa 23, ma l’età media per i Millennials è di circa 30.

Mito 2: i millennial divorziano più spesso delle altre generazioni.

Fatto: il 55% degli intervistati ritiene che i Millennial divorziino più spesso di altre generazioni. L’aumento dell’età del matrimonio sta aiutando a ridurre il tasso di divorzi, diminuendo del 18% dal 2008 al 2016. Secondo un professore dell ” Università del Maryland, Millennials prendono più tempo per assicurarsi che i loro piani di matrimonio sono a lungo termine.

Mito: i Millennial sono meno soddisfatti delle loro carriere.

Fatto: l ‘82% delle persone afferma che i Millennial sono significativamente meno soddisfatti della loro carriera rispetto a quelli delle generazioni precedenti, ma in realtà il 65% dei Millennial è soddisfatto del loro lavoro attuale e più dell’ 85% afferma di sentirsi trattati con rispetto sul posto di lavoro.

Mito 3: i Millennial non lavorano duramente come le generazioni precedenti.

Fatto: il 48% degli intervistati concorda sul fatto che i Millennial non lavorano duramente come le generazioni precedenti, e anche il 42% dei Millennial stessi afferma di lavorare meno delle altre generazioni.

Ma il fatto è che i Millennial funzionano in modo diverso, poiché circa il 38% dei Millennial fa parte della gig economy.

Mito 4: i Millennial fumano e bevono più delle generazioni precedenti.

Pubblicità
Pubblicità

Fatto: Tra gli intervistati, 48% ha dichiarato che i Millennial fumano tabacco più pesantemente delle generazioni precedenti, mentre 64% ritiene che i Millennial consumino più alcol e inizino a bere in età precoce, mentre 83% crede che i Millennial fumino più marijuana rispetto alle generazioni precedenti.

Ma in realtà i Millennial hanno abusato di droghe meno delle generazioni precedenti alla stessa età, tranne quando si tratta di antidolorifici da prescrizione.

Quali sono le verità sui Millennials?

Verità: i Millennial hanno maggiori probabilità di uscire dalle case dei loro genitori in epoche successive. Comprano anche immobili più tardi nella loro vita. La generazione millenaria attualmente ha ancora la maggior parte delle persone che vivono ancora con i loro genitori al 30%.

Verità: l ‘ 80% degli intervistati ritiene che i Millennial siano più istruiti rispetto alle generazioni precedenti e che queste persone abbiano ragione. Circa il 39% dei Millennials ha una laurea o superiore, rispetto al 29% dei Gen Xer quando avevano la stessa età.

Verità: Inoltre, il 75% degli intervistati ritiene che le donne Millennial siano più istruite degli uomini Millennial, il che è anche vero. Circa il 43% delle donne millenarie ha conseguito diplomi di laurea, rispetto al solo 36% degli uomini Millennial.

Verità: Parlando di istruzione, il 90% ritiene che il debito universitario millenario sia superiore a quello delle generazioni precedenti. Sfortunatamente per i Millennials, la maggioranza ha ragione su questo. In media, un quattro anni di tasse universitarie costa due volte e mezzo di più di Baby Boomer pagati nel 1964.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.